SEDE PRINCIPALE

NOVARA

Università del Piemonte Orientale / Azienda Ospedaliero-Universitaria Maggiore della Carità di Novara

SEDE PRINCIPALE

NOVARA

Università del Piemonte Orientale / Azienda Ospedaliero-Universitaria Maggiore della Carità di Novara

I) Biochimica Clinica (certificata ISO-9001). Il Laboratorio di Biochimica Clinica dell’AOU è una struttura a direzione universitaria, che svolge la l’attività diagnostica di routine per l’Ospedale Maggiore di Novara ed è CENTRO HUB del Quadrante del Piemonte Nord-Est per la diagnostica specialistica.

L’attività diagnostica è suddivisa nei seguenti Settori:

-Biochimica Clinica e Immunometria. Il settore presenta numerose attività suddivise in aree diagnostiche: 1) Chimica Clinica (chimica clinica, immunometria, osmometria); 2) Immunometria specialistica; 3) Emogas (emogasanalisi); 4) Urine (esame chimico-fisico e morfologico delle urine); 5) Spermiogramma (analisi del liquido seminale); 6) ELISA. Il settore svolge diagnostica altamente automatizzata, valutabile in circa 2.700.000 esami di biochimica clinica e 400.000 esami di immunochimica all’anno.

-Ematologia e Coagulazione. Il settore svolge diagnostica automatizzata, valutabile in circa 500.000 esami all’anno, inclusa la diagnostica specialistica delle coagulopatie e delle emoglobinopatie/ talassemie.

-Analisi di Proteine. Il settore svolge diagnostica proteica mediante elettroforesi, isoelettrofocalizzazione,  nefelometria,  valutabile in circa 90.0000  esami all’anno, inclusa la diagnostica specialistica (circa 20.000) riguardante la ricerca di proteine specifiche per la diagnosi e il follow up della Sclerosi Multipla e di discrasie plasmacellulari. Vengono effettuate anche immunofissazioni specifiche per i pazienti ematologici in terapia con farmaci monoclonali, e immunofissazioni per la valutazione della presenza di liquido cefalorachidiano nei liquidi di scolo.

-Farmaco/Tossicologia. Il settore svolge diagnostica mediante tecniche di cromatografia liquida e gassosa abbinate alla spettrometria di massa e tecniche in spettrofotometria in assorbimento atomico valutabile in circa 20000 esami all’anno, inclusa la diagnostica specialistica di farmaci immunosoppressori, antiepilettici ed antipsicotici di nuova generazione, marcatori biochimici (neuromediatori e steroidi), droghe d’abuso ed etanolo a valenza giudiziaria, gas anestetici e metalli pesanti e vari analiti relativi alla tossicologia industriale; inoltre è coinvolto nello sviluppo di metodi di analisi volti verso indagini di interesse in campo metabolomico.

-Citofluorimetria. Il settore svolge diagnostica mediante citometria a flusso valutabile in circa 5.000 pannelli di tipizzazione all’anno, inclusa la diagnostica onco-ematologica e la tipizzazione leucocitaria.

-Genetica. Il settore svolge diagnostica specialistica per un ampio spettro di malattie genetiche in ambito neuropsichiatrico, pediatrico, nefrologico, immunologico, ematologico e oncologico. Le metodiche impiegate sono principalmente Real-time PCR, Reverse Dot-Blot, Sequenziamento Sanger, CGHarray (per cariotipo molecolare) e Sequenziamento NGS (Next Generation Sequencing). Attualmente l’NGS viene utilizzato  per l’analisi di pannelli di geni per varie patologie ma è previsto l’inserimento dell’analisi dell’Esoma Clinico sfruttando inizialmente la piattaforma in fase di acquisizione al CAAD (Centro per le malattie Allergiche e Autoimmuni). Tali metodiche verranno anche impiegate per l’analisi del Microbioma  (analisi rRNA 16S e whole genome shotgun sequencing) richieste dal nostro Ospedale in quanto è già stato approvato un progetto di trapianto del Microbiota. L’attività attuale è valutabile in circa 20.000 test all’anno, ma è destinata ad aumentare notevolmente.

II) Microbiologia. Il Laboratorio svolge la propria attività avvalendosi di strumentazioni analitiche di ultima generazione. La Struttura è suddivisa nei settori di Biologia Molecolare, Batteriologia, Sierologia, Virologia. L’attività annuale consiste nell’esecuzione di circa 400.000 esami e svolge l’attività di CENTRO HUB del Quadrante del Piemonte Nord-Est per la diagnostica specialistica in questo settore.

 

III) Medicina Trasfusionale (certificata ISO-9001, JACIE-6 e Accreditamento Istituzionale). La struttura ha il compito principale nella raccolta, lavorazione, conservazione, assegnazione, distribuzione del sangue umano ed l’emovigilanza su incidenti o reazioni indesiderate. La struttura è CENTRO HUB del Quadrante del Piemonte Nord-Est per il Supporto Terapeutico Aferetico in patologie dismetaboliche, ematologiche e neurologiche e per la raccolta di Cellule Staminali per autotrapianto.

IV) Centro per le Malattie Autoimmuni e Allergiche (CAAD). Il CAAD è una centro avanzato di ricerca, diagnostica e cura delle malattie autoimmuni e allergiche. Il Centro è stato sviluppato con fondi della Comunità Europea, rientra tra le Grandi Infrastrutture del Piemonte ed è finanziato con fondi ministeriali per i Dipartimenti di Eccellenza nell’ambito dello studio del Microbiota e dell’ Dal punto di vista diagnostico il CAAD si pone l’obiettivo di sviluppare test diagnostici di frontiera con un approccio “omico”, sfruttando le più avanzate piattaforme di proteomica, metabolomica, genomica, trascrittomica, citomica e metagenomica, coadiuvate da una avanzata piattaforma bioinformatica. In questo ambito il CAAD opera in stretta cooperazione con il Laboratorio di Biochimica Clinica dell’AOU Maggiore della Carità, che ha il compito di portare nella routine diagnostica i test analitici messi a punto presso il CAAD.

CONTATTI

7 + 3 =